Recensione concerto Paola Turci 22 Maggio 2017 Milano

La mia seconda data de “Il secondo cuore Tour” presso l’Auditorium Fondazione Cariplo.

Dopo il concerto di Trento di pochi giorni fa, ero pronta ad assaporare nuovamente tutto questo calore del nuovo tour di Paola.

A differenza di Trento, questa volta il teatro era strapieno, come del resto mi aspettavo, essendo a Milano ed essendo una data molto importante.

Presenti in auditorium il suo produttore Luca Chiaravalli, l’autore Davide Simonetta, l’autrice Giulia Anania, le colleghe Syria e Ornella Vanoni, la casa discografica Warner, la sorella Francesca e le nipoti, il giornalista Michele Monina.

Un concerto in grande insomma, e lei ha avvertito tutto questo calore dando veramente il meglio di se, senza risparmiarsi nemmeno su un pezzo.

Pubblico caloroso, già dal primo bis tutti in piedi sotto al palco a cantare all’unisono insieme a lei.

La scaletta è la stessa, quindi non analizzerò canzone per canzone anche questa volta.

Come sempre nei primi pezzi molto composta e concentrata, ma si scatena ben presto e mostra dalle espressioni del viso una gran voglia di cantare, un gran desiderio di esserci davvero.

E sa far trasparire molto bene tutto l’amore per la sua Musica.

Sulle canzoni confermo più o meno tutte le mie impressioni.

Ho apprezzato forse un po’ di più Ringrazio Dio in questa nuova chiave (anche se continuo a preferire la vecchia versione), mentre mi fa storcere un po’ il naso Dio come ti amo eseguita alla chitarra elettrica. Pezzo salvato dall’eccellente interpretazione, ma musicalmente l’assenza della chitarra acustica si sente davvero troppo.

Il dieci e lode per l’interpretazione va sull’ultimo pezzo in scaletta, cioè Hallelujia, cantata veramente in un modo che non si può descrivere.

Un punto in più va anche a Combinazioni, cantata da Paola con una convinzione davvero trascinante.

Sulle note di Sublime ha espresso ancora una volta tutto il suo fascino e la sua sensualità, è incredibile quanto si diverta cantandola.. E poi Ma dimme te mi sembra sempre più pazzesca, canzone che non va assolutamente sottovalutata, esecuzione top su un pezzo di difficile intonazione.

I pezzi rock rendono veramente tantissimo e mi sembrano essere ad ogni live sempre più travolgenti.

I BIS sono stati pazzeschi, grazie anche all’atmosfera creatasi intorno al palco; Paola emanava un’energia incredibile, impossibile non essere coinvolti.

Su Fatti bella per te sembrava volesse venire giù il teatro! Incredibile l’impatto che questa canzone ha sul pubblico.

L’unico difetto che saprei trovare a questo concerto è forse una acustica non perfetta, ma certamente la colpa non va attribuita a quest’artista con i fiocchi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: