Recensione concerto Benji e Fede 12 Luglio 2017 Brescia

Benji e Fede 0+ Summer Tour 2017- Produzione Vivo Concerti

Ogni tanto capita di sentirsi “fuori luogo” anche ai concerti, succede soprattutto quando tu che non hai più 15 anni ascolti musica vecchia, impegnata, quella di artisti datati, improvvisamente ti ritrovi circondato da ragazzine adolescenti urlanti in preda a sbalzi ormonali mentre guardano due bei ragazzi sul palco.

Però ti consoli quando vedi i genitori che le accompagnano che hanno la tua stessa espressione perplessa!

E’ partito lo scorso 1 Luglio da Roma il “Benji e Fede 0+ Summer Tour 2017” , organizzato da Vivo Concerti.

L’Arena Campo Grande di Brescia è uno spazio vastissimo, utilizzato solo in minima parte per questo concerto.

Il pubblico era diviso più o meno in egual modo tra i posti a sedere in gradinata dietro e il parterre davanti.

Mi aspettavo una presenza di pubblico più massiccia essendo loro all’apice del successo (in termini di popolarità virtuale forse più che di vendite concrete) e avendo un seguito molto numeroso, seppure il target di età sia veramente basso. Le presenze sono state circa 2.000.

(Questo mi porta a pensare che il sold-out al forum di Assago del tour precedente fosse fortemente premeditato, pilotato e raggiunto tramite strategie che non devo spiegare in questo articolo)

Tornando al concerto, va detto che, valutato in un’ ottica estremamente obiettiva, risulta essere uno show piacevole e che scorre bene.

Sono perfettamente in grado di stare sul palco e di intrattenere il loro pubblico, mostrandosi molto affettuosi e riconoscenti nei confronti delle fans.

Il calore del pubblico stesso aiuta sicuramente a creare un’atmosfera più coinvolgente, infatti le ragazzine cantano ed urlano a squarciagola ogni singola canzone, dall’inizio alla fine, instancabili e piene di energia!

Benji è anche (anzi, soprattutto!) musicista, infatti suona dall’inizio alla fine 3 tipi di chitarra (elettrica, classica e acustica); per lui poco spazio alle parti cantate.

Fede invece non suona nessuno strumento a lui il “solo” compito di cantare ogni singolo pezzo (oltre che intrattenere il pubblico)

Fede ha una voce normalissima, da ragazzino, che non si distingue per nessuna particolarità.

La tipologia di canzoni è adatta alla loro età e al target del loro pubblico; è giusto che facciano quello che fanno, meglio musica equilibrata, piuttosto che cantanti giovanissimi a cui fanno cantare argomenti di cui nemmeno sanno il significato.

Non li vedrei a fare niente di diverso da quello che fanno.

Con tutti i limiti del loro genere, sono due bravi performers, nonostante qualche problema di salute (otite) , Fede non si è risparmiato e ha eseguito bene tutti i pezzi.

Molto energici sul palco, cantano, corrono, saltano, si muovono, scendono dal palco avvicinandosi alla prima fila.. Lo spettacolo è coinvolgente, strutturato in modo da non annoiare.

Sono bravi a tenere viva l’attenzione, va anche detto però che qualsiasi cosa dicano hanno un grande consenso e riscontro, quindi magari è meno difficile di quello che si pensa intrattenere un pubblico di questo tipo.

Molti discorsi ed introduzioni tra una canzone e l’altra, sicuramente tutto poco naturale, si vede chiaramente che è uno show studiato e preparato nei minimi dettagli a priori (inclusi selfie, riprese video)

Non sono mancati gli effetti scenografici sul finale che hanno arricchito lo spettacolo.

La band è composta da soli tre elementi (batterista, tastierista e bassista)

Le canzoni sono più o meno tutte dello stesso livello, testi molto banali, con struttura musicale standard, e sonorità senza pretesa alcuna, ma ripeto, tutto proporzionato alla loro dimensione e realtà.

Un punticino in più lo assegno alla parte acustica, comunque complimenti a loro per l’energia con cui propongono i pezzi più movimentati.

In scaletta c’è anche una cover di Jovanotti, si tratta di “Bella”, interpretata in veste più scanzonata e anche più pop.

Tenute per il bis le 4 canzoni più famose.

Di seguito la scaletta completa del live:

Adrenalina

Troppo forte

Traccia n°3

Non è da te

Forme geometriche

Senza te

A casa mia

Stroboscopica

Quando si rimane da soli

Lunedì

Eres mia

Prendimi per mano

Medley: Fino a farmi male + Tempo di cambiare

Bella (cover Jovanotti)

Boomeranghi

Lettera

UnA FOTO

Irresistibile

BIS

Amore Wi – Fi

New York

Tutto per una ragione

Tutta d’un fiato

Una nota positiva che ci tengo a sottolineare è il fatto che questi due ragazzi nonostante stiano avendo un grande successo, non si mostrano pieni di sé, anzi abbattono le distanze con il pubblico mostrandosi umili.

In tempi in cui basta veramente poco per montarsi la testa, è un aspetto che ho molto apprezzato in loro. Per essere un genere che non seguo, devo ammettere che ho visto anche concerti peggiori di questo

Foto: BresciaSummerMusic.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: