Grid: Casa Sanremo, l’incontro con la Cosmophonix e Music & Media Press, le moto, Neve in tasca e il primo album – Intervista a Di Bemolle

Grid, nata a Padova nel 2001, risponde a qualche domanda di Di Bemolle, sul suo presente, sul suo futuro e su quelle che sono le passioni della sua vita

Nonostante la giovane età hai già molte esperienze alle
spalle. Tra tutte, quali sono quelle che ti hanno aiutato di più a
crescere e perchè?

Ciao a tutti 🙂 Credo che ogni esperienza ci faccia crescere e conoscere
qualcosa in più di noi stessi. Sicuramente però le esperienze che mi hanno
maggiormente aiutata sono state due. La prima è stata senza dubbio quella
dove ho cantato a Casa Sanremo grazie a Red Ronnie proprio 10 minuti
prima che cantasse Alex Britti. La seconda è quella di aver incontrato nel mio
cammino la mia casa di produzione, la Cosmophonix, ed il mio ufficio stampa,
Music & Media Press. Mi stanno facendo crescere moltissimo.

La tua passione per le moto e quella per il canto si incontrano nel
tuo bel pezzo Testacoda. Come riesci a far conciliare questi due
mondi così diversi fra loro? 

In realtà non sono poi così tanto diversi, tralasciando che a mio avviso il
rombo dei motori è musica. Questi due mondi sono accomunati dalla
passione, dal sacrificio che si fa per raggiungere i propri obbiettivi, dalle
cadute dove poi ci si riprova a rialzare, dal clima di famiglia che si crea
con la propria squadra di lavoro. Anche nella musica si scende in pista
e si cerca di fare le traiettorie migliori per arrivare al proprio traguardo.

Neve in tasca è il tuo ultimo singolo autobiografico. Ci racconti
come è nato? 

È nato di getto, ho sentito l’urgenza di raccontare qualcosa che ho
vissuto in prima persona ma a cui anche molti altri ragazzi possono far
riferimento. Si parla molto spesso d’amore ma per me l’amore ha molte
sfumature. Io ho deciso di raccontare una piccola sfumatura che ho
vissuto, un amore vissuto con la consapevolezza che sarebbe durato
per una “stagione”. Alla fine, bisogna sempre vivere fino in fondo tutto
quello che ci capita, solo così non avremo rimpianti e rimorsi e questo è
proprio il messaggio di Neve In Tasca.

Hai detto che questo brano mostra un nuovo lato di te, finora
inedito. Qual è la Grid che, adesso, senti più simile a te? 

In realtà Grid rappresenta a 360 gradi tutto il suo mondo. Sono al 100%
la Grid di Intimo Glamour, più sicura di sé, più “sensuale” e determinata,
più testarda ma anche la Grid di Neve In Tasca, romantica, innamorata
dell’amore, più “intima” diciamo

Per il futuro che progetti hai? 
Stiamo lavorando al mio primo album, sono contentissima e non vedo
l’ora di potervi far ascoltare tutto.

Grazie, Grid!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: